Lo Squacquerone di Romagna

Lo “Squacquerone di Romagna”, detto anche squacquero o squacquarone, è un formaggio tipico romagnolo dalle origini molto antiche.
Il nome ha origine dalla parola dialettale “ squaquaròn” che indica l’elevata acquosità di questo formaggio che essendo molto molle tende ad assumere la forma del recipiente in cui viene messo.
Estremamente morbido,(è composto per il 60per cento di acqua) senza crosta, è un formaggio facilmente spalmabile (uno degli ingredienti preferiti per farcire la piada), e va consumato entro pochissimi giorni dalla sua produzione.
In passato era consuetudine produrlo e quindi consumarlo solo durante l’inverno proprio grazie alla maggiore possibilità di conservarlo per alcuni giorni.
Oggi invece è prodotto tutto l’anno da latte vaccino intero,del quale mantiene il sapore leggermente acidulato e si trova nelle latterie, nei negozi di gastronomia e nei supermercati in qualsiasi stagione.
Nonostante fosse in origine un prodotto di stampo campagnolo, lo Squacquerone piaceva ed era apprezzato anche dai palati più raffinati, e molti Romagnoli illustri che nel tempo ,per mestiere o professione erano costretti ad abitare lontani, cercavano di farselo inviare ogni tanto per ricordare in questo modo uno dei sapori della loro terra.

squacquerone

Clicca qui per ritornare alla sezione: La romagna a tavola

la romagna a tavola