Cassoni con le rosole

 

Cassoni con le rosole

Durante un incontro della nostra associazione, discutendo in merito alle ricette romagnole, il sig. Vincenzo Baietta descrive con passione come si prepara il ripieno di rosole nei cassoni riminesi:

” La rosola è la giovane pianta del papavero che cresce in mezzo al grano, e va raccolta fresca e tenera quando è appena spuntata nel periodo primaverile. E’ importante non raccogliere le rosole quando è già spuntato il fiore del papavero perchè la pianta diventa tossica. Selezionare le rosole e successivamente lavarle. Farle sgocciolare per bene, dopodiché tritarle piuttosto finemente con l’ausilio di un coltello, condirle con sale, pepe e spicchi d’aglio sminuzzati e lasciarle riposare per un pomeriggio. Finito il riposo strizzare il trito di rosole per fargli perdere la loro acqua e condirlo con l’olio e un altro pizzico di sale”

Preparare le piade come già descritto nella sezione ” La piada, pane dei poveri”

” Stendere delle piadine sottili, inserire al centro una copiosa porzione di rosole tritate e richiudere a mezza luna. Tagliare il bordo del cassone e chiudere i bordi con l’ausilio di una forchetta. Cuocere i cassoni sul “testo” ben caldo e servire “.

cassoni con rosole

Ingredienti

500 g di farina
100 g di strutto
un cucchiaino raso di bicarbonato
un cucchiaino di pepe
un cucchiaino di sale
100 g di acqua tiepida
1 kg circa di rosole
60 g di olio extra vergine d’oliva
2 spicchi d’aglio

Clicca qui per ritornare alla sezione: La romagna a tavola

la romagna a tavola